Ballando sui tetti di Parigi

Forse perché dopo tutto quello che ci hanno fatto vedere, bisogna un attimo spegnere le luci. E riaccenderle su un’altra Parigi, come ci mostra in questo corto Louis de Caunes. Poche immagini capaci di trasmettere il Tutto, senza bisogno di parole.

map_2

Map your memories: la mappa di Manhattan che prende forma attraverso i ricordi

Viviamo nell’epoca della precisione. Soprattutto quando si tratta di mappe, oggi provviste di opzioni satellitari, 3D, calcolo di percorsi e chilometri che rendono l’esperienza di vita di una città predefinita e pianificabile nel minimo dettaglio. Eppure esistono persone e progetti che vanno controcorrente, come “Map your memories”: una mappa tutta particolare perché ognuno è libero di disegnarla sulla base dei propri ricordi.

orto

Il trend del 2014? Io punto sugli orti sociali

Negli USA è già moda e si chiama “urban farming”, in italiano “orto urbano”: ovvero spazi verdi che “crescono” all’interno di città, case, metropoli e che vengono coltivati direttamente dai cittadini. Un movimento che diventa sempre più sociale, volto alla riqualificazione degli spazi verdi in città e allo sviluppo di un’economia più locale, consapevole e senza sprechi.

I had fun once

C’era una volta il 2013…

2013. Un anno pieno di ironia e contraddizioni fatto di Harlem Shake, Grumpy Cat e autoscatti. Un anno fatto anche di speranza e fiducia grazie alle parole di Papa Francesco, al coraggio della piccola Malala.
Per me, questo però è stato l’anno dei genitori del piccolo Mario: persone normali che lottano per migliorare la vita degli altri. E che ci credono fino in fondo.